Il clamoroso tranello dell’analisi di mercato attraverso i portali

By | Settembre 22, 2017

Se anche tu stai cercando di vendere casa ti sarai sicuramente posto il problema del prezzo. Qual è il prezzo giusto per la mia casa? Stimare il prezzo di un immobile è già di per sé complicato, se poi stiamo parlando della propria casa le cose diventano ancora più difficili.

Il pensiero che fanno in molti è “io la casa l’ho pagata 500’000 Fr. ne ho investiti 300’000 per sistemarla come volevo io e quindi adesso la vendo per 800’000 Fr.

Purtroppo non funziona così.

Siamo abituati a pensare con l’andamento di qualche anno fa, nel periodo delle vacche grasse. Qualsiasi immobile mettevi sul mercato, a qualsiasi prezzo, veniva venduto. Il mercato era in forte crescita e ci si poteva permettere cose che oggi sono impensabili.

Siamo in una fase dove ci sono tantissimi immobili vuoti (leggi l’articolo) e questo ha rallentato la crescita dei prezzi. Non possiamo più ragionare con la testa che avevamo 5 anni fa. Il mercato, semplicemente, è cambiato.

Adesso tu starai pensando: “Ma il mio vicino ha messo in vendita casa sua a 800’000 Fr. La mia è più grande e più bella quindi ne vale almeno 900’000”. Capisco il tuo ragionamento, ma si basa su una premessa sbagliata. Il tuo vicino (conoscente, amico, cugino, ecc) ha messo in vendita la sua casa ad un prezzo X.

MA l’ha venduta? È questo il problema. Io posso mettere sul mercato qualsiasi oggetto a qualsiasi prezzo. Però un conto è “mettere in vendita” e un altro è VENDERE. Il prezzo si forma, per definizione, quando domanda e offerta si incontrano. Se tu metti in vendita la tua casa ad un prezzo troppo alto, là dove non c’è domanda, la vendita non si chiude. È semplice.

D’altronde, basta farsi un giro sui portali per rendersi conto di questo fenomeno. Se andiamo sul sito comparis.ch vediamo che ci sono immobili in vendita da un anno o più. Ma io mi chiedo: ha senso? Io capisco il “non avere fretta” ma così è esagerato!

La mia esperienza mi dice che se il prezzo è giusto un immobile si vende in 4 mesi. A riprova di questo fatto è apparso tempo fa un articolo sul TIO dove addirittura il tempo medio per le vendite immobiliari in Svizzera è di 67 giorni. Clicca qui per leggere l’articolo.

Per tornare a noi: se tu ti basi sugli annunci che vedi sui portali per valutare il prezzo della tua casa otterrai il medesimo risultato che ottengono gli altri: tenere la casa sul mercato per mesi e mesi e poi scegliere se tenerla oppure svenderla.

Perché ti dico questo?

Perché se una casa rimane invenduta per troppo tempo la gente penserà che se ancora non è stata venduta ci sarà qualche problema. Penseranno che se nessuno l’ha voluta una ragione ci sarà e non l’acquisteranno anche se a loro è piaciuta.

A quel punto cosa devi fare se vuoi davvero vendere la tua casa? Devi abbassare il prezzo a un livello MOLTO inferiore a quello che sarebbe il reale prezzo di mercato. È così che funziona. Quando un immobile rimane troppo tempo sul mercato, dopo bisogna svenderlo.

Ma non sarebbe stato meglio allora partire subito con il prezzo giusto, adeguato alle condizioni di mercato e NON guardando gli altri proprietari che non si rendono conto che le cose sono cambiate?

Te lo ripeto perché è troppo importante. Partire con la vendita di casa tua con un prezzo più alto del suo reale valore di mercato potrebbe essere un errore fatale che sicuramente ti farà perdere un sacco di tempo ma che potrebbe anche portarti, per i motivi che ti ho descritto prima, a dover abbassare il prezzo in maniera esagerata per poter restituire un po’ di credibilità al tuo immobile. Te la senti di correre questo rischio?

Bisogna comunque precisare che il prezzo è sicuramente uno dei pilastri fondamentali quando si vende un immobile ma, da solo, non garantisce la vendita perché vi sono comunque altri aspetti molto importanti da considerare. Ad esempio

  • Avere un’adeguata strategia di Marketing che sia massiccia e invasiva
  • Presentare l’Immobile al meglio delle sue possibilità
  • Sapere gestire le trattative

 

Ma torniamo alla nostra questione principale.

Come faccio a sapere a quale prezzo il mercato è disposto a pagare il mio immobile?

Bisogna basarsi sulle vendite REALMENTE AVVENUTE. Ricordi? Là dove domanda e offerta si incontrano si forma il prezzo.

E come si fa?

Ci sono dei libri di statistica che vengono forniti dal Cantone dove si vedono i prezzi delle transazioni avvenute in ogni comune. Da qui si può sicuramente partire per una valutazione più seria e scientifica del prezzo di vendita. Un agente immobiliare che si rispetti ne ha sicuramente uno.

Fai quindi tesoro di questi miei consigli e valuta in maniera corretta la tua casa in modo da poterla vendere al miglior prezzo di mercato prima che i valori calino ancora!

Se invece vuoi evitarti tutte queste noie e procedere alla vendita della tua casa nella massima comodità e senza avere problemi o fastidi ho la soluzione giusta per te.

Ho infatti imparato e messo a punto un sistema composto da 7 specifiche attività per vendere casa velocemente e alle migliori condizioni di mercato.

Ognuno di questi 7 passi ha una procedura specifica e permette di risolvere in maniera precisa le esigenze di chi come te vuole vendere casa.

Perché Vendere un Immobile in un mercato saturo come quello attuale e in un periodo di crisi dove gli acquirenti davvero solvibili scarseggiano non è mai frutto di un caso o dell’improvvisazione ma è il frutto di una PRECISA, EFFICACE e MASSICCIA strategia di Marketing.

Per vendere casa tua, quindi, non affidarti alla buona sorte. Affidati ad un professionista serio che ti sappia guidare in ogni fase della vendita della tua casa.

Quindi se anche tu vuoi conoscere i 7 passi che ti guideranno alla vendita di casa tua e sapere cosa faccio di diverso rispetto agli altri chiamami al numero 079/416.28.20.

Sarò lieto di consigliarti al meglio e di aiutarti a vendere la tua casa in tempi brevi.

One thought on “Il clamoroso tranello dell’analisi di mercato attraverso i portali

  1. Pingback: I 2 grandi nemici che ti impediscono di vendere la tua casa - Il Blog di Vincenzo Cardella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.